Il gatto anziano

Il fabbisogno energetico dei gatti anziani è pari al 80% del fabbisogno dei gatti interi sedentari, in quanto il soggetto anziano presenta un rallentamento del metabolismo e generalmente una riduzione dell'attività motoria. Il fabbisogno è quindi pari a 40 kcal per kg di peso corporeo (Kg pv), quindi per poter calcolare il fabbisogno specifico di un gatto si dovrà applicare la seguente formula:

FEM= 40 kcal x Kg pv

Nel caso in cui il gatto per esempio pesi 4 kg il fabbisogno energetico deve essere calcolato come riportato di seguito:

FEM= 40 kcal x 4 Kg = 160 Kcal/die

Una volta calcolato il fabbisogno energetico, si deve passare a calcolare il fabbisogno dei vari nutrienti.

Il fabbisogno proteico è pari al 23% del FEM, quindi:

Fabbisogno proteico espresso in calorie= 23% x FEM

Nel caso in cui il gatto pesi 4 kg e abbia un FEM pari a 160 kcal/die, il suo fabbisogno proteico sarà:

Fabbisogno proteico espresso in calorie= 23% X 160= 37 kcal

Un altro metodo per calcolare il fabbisogno proteico è quello di utilizzare il RPC, cioè il rapporto proteine calorie, utilizzando la formula seguente:

Fabbisogno proteico espresso in grammi= RPC x Mcal FEM

Il RPC di un gatto anziano è pari a 75, quindi nel caso in cui il gatto pesi 4 kg e abbia un FEM pari a 160 kcal/die, il suo fabbisogno proteico sarà:

Fabbisogno proteico espresso in grammi= 75 x 0,16 = 12 gr

Il fabbisogno lipidico è pari al 10% del FEM, quindi:

Fabbisogno lipidico espresso in calorie= 10% x FEM

Nel caso quindi di un gatto di 4 kg con FEM=160 Kcal/die, il fabbisogno lipidico sarà pari a:

Fabbisogno lipidico espresso in calorie= 10% x 160 = 16 kcal

Il fabbisogno di fibre è pari al 5% del FEM, quindi:

Fabbisogno di fibre espresso in calorie= 5% x FEM

Nel caso quindi di un gatto di 4 kg con FEM=160 Kcal/die, il fabbisogno di fibre sarà pari a:

Fabbisogno di fibre espresso in calorie= 5% x 160 = 8 kcal

Il fabbisogno di carboidrati è dato dalla differenza tra il fabbisogno energetico di base e la somma del fabbisogno proteico, di quello lipidico e di quello di fibre, quindi:
Fabbisogno di carboidrati espresso in calorie= FEM - (Fabbisogno proteico + Fabbisogno lipidico + Fabbisogno di fibre)

Nel caso quindi di un gatto di 4 kg con FEM=160 Kcal/die, il fabbisogno di carboidrati sarà pari a:

Fabbisogno di carboidrati espresso in calorie= 160 - (37+16+8)= 99 kcal

La dieta deve essere integrata anche con vitamine e sali minerali. Questi valori sono stati riassunti nella seguente tabella.

Quando si valuta quale alimentazione sia la più adatta ed equilibrata per il proprio gatto, bisogna ricordarsi che il soggetto anziano può presentare delle problematiche, dovute all'invecchiamento, quali:

  • Problematiche periodontali
  • Riduzione della motilità del colon
  • Riduzione della funzionalità renale
  • Problematiche articolari
  • Riduzione della funzionalità cardiaca
  • Ridotta efficienza del sistema immunitario
  • Neoplasie

È pertanto fondamentale, una volta riconosciuta con l'aiuto del proprio veterinario la presenza di una o più di queste problematiche, somministrare al proprio animale una dieta che non solo soddisfi i fabbisogni legati all'età, ma anche quelli specifici legati a queste problematiche veterinarie.


Silvia Bombardi

  • alimentazione/fabbisogni_nutrizionali_ed_energetici/il_gatto_anziano.txt
  • Ultima modifica: 2009/11/02 11:45
  • da 21